09.01.2017

Il nuovo anno crea uno spartiacque nel mercato del lavoro: passiamo dalle politiche passive alle politiche attive del lavoro. Addio alle lunghe casse integrazione, addio alla mobilità, addio a inutili corsi di formazione. Stiamo entrando nell’era del protagonismo dei disoccupati e dei servizi al lavoro. Chi perde il lavoro è chiamato a stilare un patto.


21.12.2014

Ci sono molte guerre del lavoro nel mondo e nei singoli paesi. Il libro appena uscito si chiama “La Guerra del Lavoro” e cerca di interpretarle. C’è la guerra dei paesi emergenti contro i paesi ricchi, c’è la guerra contro e dentro l’Europa, ci sono le guerre tra giovani e adulti, tra dipendenti pubblici e privati, tra autonomi e professionisti, tra precari e tutelati. Troppe le energie spese in queste guerre. E poi c’è la grande guerra delle competenze. Vincerà la competizione del futuro chi darà spazio alle idee e alle conoscenze.